Collaborators:
Manola Cherubini
Maria Concetta De Vivo
Nicola Pettinari
Giancarlo Taddei Elmi
Alessandra Valastro
Lorenzo Nannipieri
 
Year:2013

PRIN 2010-2011 – La lingua come fattore d’integrazione sociale e politica

L’obiettivo generale del progetto è quello di condurre uno studio del fenomeno linguistico che sia in grado di coglierne e metterne a frutto le potenzialità quale fattore di integrazione sociale e politica, nell’ambito di un contesto sociale sempre più disomogeneo e caratterizzato dalla significativa presenza di soggetti che fanno uso di lingue diverse da quella italiana.
Nell’ambito del progetto, l’Unità ITTIG-CNR studia la lingua delle pubbliche amministrazioni nelle comunicazioni elettroniche con le “nuove minoranze linguistiche”. La ricerca muove dagli studi in tema di digitalizzazione della pubblica amministrazione, concordi nel rilevare il contributo degli strumenti informatici e telematici nell’opera di rimozione degli ostacoli al pieno esercizio dei diritti e delle libertà, anche di quelli legati alla padronanza della lingua italiana; e intende verificare se e quale attenzione le nostre istituzioni pubbliche, che ex lege utilizzano i siti web per le comunicazioni relative alla propria attività, abbiano riservato alla lingua degli utenti che parlano le “nuove lingue minori”.

Collaboratori esterni:

  • Angela Frati, Università di Firenze e Accademia della Crusca
  • Stefania Iannizzotto, Università di Firenze e Accademia della Crusca

Progetto di Ricerca d’Interesse Nazionale finanziato dal MIUR; coordinamento nazionale del prof. Paolo Caretti dell’Università degli studi di Firenze.