Informatica e diritto, IV Annata, Vol. IV, 1978, n. 2, pp. 55-76

Jerzy Wroblewski

Modelli di sistemi giuridici e potenzialità dell'informatica giuridica

La valutazione critica delle potenzialità dei sistemi d'informatica giuridica è basata sull'analisi dei tre modelli di "sistemi giuridici legislativi" e del modello "diritto operativo". I sistemi del diritto legislativo sono definiti in relazione alla validità delle norme: nel sistema sgle solo le norme emanate dalle autorità competenti sono valide; nel sistema sgcf alle norme valide nel sistema sgle si aggiungono le norme che si inferiscono dalle prime mediante calcoli di logica formale; nel sistema sgci alle norme del sistema sgcf viene aggiunta un'altra classe di norme valide, cioè le norme ricavate secondo le direttive sull'interpretazione giuridica. "Diritto operativo" è il diritto che si ritiene applicato nelle, o creato dalle, decisioni degli organi competenti dello Stato. I sistemi d'informatica giuridica sono caratterizzati dalle domande di un utente ipotetico interessato alla validità delle norme che regolano un problema concreto. Le possibilità di risposta a queste domande nel sistema d'informatica giuridica sono basate sulla soluzione dei problemi teorici di validità e sulla tecnica impiegata per il reperimento delle informazioni. L'analisi dimostra che un sistema d'informatica giuridica relativamente soddisfacente dal punto di vista sia pratico che teorico dovrebbe combinare insieme informazioni corrette per il sistema sgle e per il diritto operativo.

vai al testo integrale / see full text