Informatica e diritto, XL Annata, Vol. XXIII, 2014, n. 2, pp. 47-84

Antonella Tartaglia Polcini

Scienza, neuroscienze e diritto. Dialogo oltre le maglie degli incerti confini normativi e scientifici tra morte clinica e morte cerebrale

Science, Neuroscience and Law: A Dialogue Beyond the Uncertain Scientific and Legal Boundaries Between Clinical Death and Brain Death

Il saggio discute della utilità e della necessità di un raccordo fra discipline giuridiche e neuroscientifiche per affrontare la cruciale questione dello stabilire in concreto la linea di demarcazione fra morte cerebrale e morte clinica, nel contesto di una più ampia riflessione sulle reali conseguenze applicative dello sviluppo delle conoscenze e tecniche (neuro)scientifiche nello studio e nella definizione della persona e della natura umana.

Sommario: Premessa – 1. Rilievi introduttivi – 2. La centralità del tema dell’accertamento dell’evento e del momento della morte – 3. Precisazioni metodologiche – 4. Il superamento della concezione dell’encefalo quale preteso «spartiacque» tra la vita e la morte – 5. Autonomia dell’accertamento della morte e ricerca di un punto di equilibrio delle scelte operative – 6. Rilievi conclusivi

English abstract: The article discusses the usefulness and necessity of a link between law and neuroscience to address the crucial issue of establishing in practice the dividing line between brain death and clinical death, in the context of a broader reflection on the concrete consequences of the development of (neuro)scientific knowledge and techniques on the study and definition of the human person and nature.

vai all'anteprima / see preview