Informatica e diritto, XXII Annata, Vol. V, 1996, n. 1, pp. 147-164

Daniela Talamo

Europa 1996: verso un nuovo regime giuridico dei sistemi di telecomunicazione

Nella prospettiva della diffusione e della globalizzazione delle comunicazioni, si pone la necessità di un livello di cooperazione internazionale molto elevato per una loro più efficiente gestione, in particolare nel settore delle telecomunicazioni, dove stanno emergendo nuovi sviluppi quali la globalizzazione, la "deregulation", la ristrutturazione e la convergenza dei servizi e delle tecnologie. In questo quadro, afferma l'A., l'Europa deve favorire un processo di sviluppo tecnologico e culturale che ne rafforzi il posizionamento competitivo all'interno dello scenario internazionale, cogliendo tutte le opportunità aperte dalle più avanzate tecnologie. In questo quadro, l'A. indica le modalità con cui l'Unione europea ha finora provveduto a realizzare la "deregulation" nel campo delle telecomunicazioni. Vengono pubblicate, in allegato, tabelle contenenti gli estremi delle direttive comunitarie in materia di telecomunicazioni, a partire dal 1988, nonché un elenco degli operatori che dispongono di una licenza pubblica per fornire infrastrutture per i servizi pubblici di telecomunicazione e uno schema della attuali restrizioni alle attività degli operatori di telecomunicazioni nell'Unione Europea (produzione e trasmissione dei servizi di diffusione e multimedia).

vai al testo integrale / see full text