Informatica e diritto, XVIII Annata, Vol. I, 1992, n. 1-2, pp. 113-124

Giancarlo Taddei Elmi

Cultura informatica e cultura giuridica
(Relazione agli Atti della Giornata celebrativa in occasione dei 70 anni di Vittorio Frosini, Pisa 27 marzo 1992)

Sommario: 1. Cultura informatica - 1.1. Come rivoluzione culturale - 1.2. Come interdisciplinaritą (epistemologica) - 1.3. Come riduzionismo «fisicalista» e «artificialista» (metodologico, epistemologico) - 1.4. Come razionalismo logico a livello filosofico - 1.5. Come strutturalismo a livello linguistico - 1.6. Come tecnicismo a livello di linguaggio - 2. La cultura informatico-giuridica. Caratteri - 2.1. Anti-anarchica, anti-spontaneista, anti-rivoluzionaria a livello sodale, politico e istituzionale - 2.2. Formalista in teoria dell'esistenza del diritto (vigenza) - 2.3. Legalista in teoria delle fonti - 2.4. Logicista, dogmatica, sistematica in scienza del diritto - 2.5. Orientata alla metodologia (giuridica) - 2.6. Alla analisi in filosofia del linguaggio - 2.7. Normativistica in teoria dell'essenza del diritto - 2.8. «Non giusta» in teoria della giustizia - 2.9. Disomogenea rispetto agli orientamenti anti-giuridici in senso lato, realisti, storicistici, antiscientisti e antilogicisti - 3. Implicazioni - 3.1. A livello documentario e gestionale (sistemi informativi e di automazione d'ufficio) - 3.2. A livello metadocumentario (sistemi decidenti e sistemi legislatori) - 3.3. A livello di ius condanni e ius condendum - 3.4. A livello filosofico generale.

vai al testo integrale / see full text