Informatica e diritto, VIII Annata, Vol. VIII, 1982, n. 2, pp. 145-160

Pierluigi Spinosa

Bibliografia IDG: uno strumento tradizionale ottenuto da archivi elettronici

La scelta che l'Istituto per la Documentazione Giuridica ha fatto di pubblicare a stampa i documenti raccolti nel suo archivio elettronico denominato "Dottrina e dibattito giuridico" è stata motivata dall'esigenza di sfruttare meglio di dati registrati, consentendone una diffusione più capillare e fornendone un'organizzazione più adeguata alle esigenze d'informazione dell'utenza; in generale s'è inteso però anche stimolante a una sempre più estesa predisposizione dei dati in funzione dei bisogni della documentazione e richiamare l'attenzione sul problema dell'omogeneizzazione dei sistemi di classificazione e indicizzazione. Nel 1981, alle quattro sezioni già esistenti della "Bibliografia IDG" - diritto commerciale, diritto canonico ed ecclesiastico, diritto e procedura penale, filosofia del diritto - si sono aggiunte quelle relative al diritto agrario, al diritto internazionale e alla storia del diritto italiano. Nella "Bibliografia" le unità documentarie sono ordinate per materia sulla base d'uno scherma di classificazione appositamente predisposto e numerosi indici ne rendono più agevole la consulatazione (tavola delle materie, indice sistematico, indice delle fonti, indice per autore, lista dei periodici). Sia la selezione che la stampa del materiale rilevante per ciascuna delle sezioni sono ottenute in maniera automatica; in particolare, per la selezione è stata realizzata una procedura che, partendo da una massa di dati preselezionati, isola documenti pertinenti sulla base delle indicazioni fornite dal documentalista, mentre la stampa finale viene effettuata presso un centro di servizi dotato di stampante laser, in attesa di predisporre i programmi necessari alla produzione d'un output gestibile direttamente da un'unità di fotocomposizione. Comunque, fin d'ora può ritenersi che l'informatica documentaria, con le sue molteplici possibilità applicative, è in grado di fornire un valido contributo al processo d' integrazione e unificazione del diritto. 

vai al testo integrale / see full text