Informatica e diritto, XVI Annata, Vol. XVI, 1990, n. 1, pp. 19-31

Miguel Sánchez-Mazas

Un modello matematico per la rappresentazione simultanea di reti deontiche omologhe in diverse legislazioni (sincroniche e diacroniche)

Obiettivo dell'indagine (attualmente condotta da un gruppo di ricerca del Centro di Analisis, Logica e Informatica Juridica (CALIJ) presso l'Universitŕ dei Paesi Baschi a San Sebastian, in Spagna)  č la costruzione di modelli matematici atti a rappresentare simultaneamente - per scopi di comparazione automatica e, in un secondo momento, in ordine a progetti d'armonizzazione e integrazione legislativa sopranazionale - tutte le correlazioni normative che definiscono le diverse reti deontiche omologhe, considerate e trattate insieme nei sistemi indicati come "reti deontiche plurinazionali".
Nella sua fase attuale la ricerca si propone, in particolare, di realizzare modelli dinamici di tali sistemi, aperti ai diversi tipi di modifica delle reti deontiche plurinazionali, in ordine al passaggio dall'insieme delle correlazioni normative inizialmente considerate - ognuna delle quali appartenente a una o piů reti deontiche nazionali omologhe - a un nuovo insieme di correlazioni normative, concepito come base (logica o tecnica) per l'impostazione d'una legislazione sopranazionale. Quest'ultimo, riguardando l'area  giuridica cui attengono le reti deontiche nazionali prese in considerazione, dovrebbe essere comporto da due sottoinsiemi distinti, di cui uno comprendente le correlazioni normative comuni alle diverse reti  nazionali e l'altro costituito dalle correlazioni normative ottenute automaticamente come "logicamente equidistanti" o, almeno, come "minimalmente distanti" dalle corrispondenti correlazioni normative d'ambito nazionale.
I modelli matematici elaborati dall'Autore rappresentano i "casi strettamente determinanti" d'una rete deontica come numeri saturi d'un insieme finito di numeri naturali, le "condizioni giuridiche isolatamente non determinanti" come numeri iposaturi di tale insieme, le "soluzioni giuridiche prescrittive o permissive" come numeri aritmeticamente assorbibili dai numeri saturi associati ai casi strettamente determinanti e, infine,  le "relazioni logiche e deontiche reciproche tra condizioni, casi e soluzioni giuridiche" come relazioni aritmetiche dell'algebra di Boole.
Il modello matematico d'una rete deontica (nazionale o plurinazionale), oltre a svolgere funzioni di comparazione e integrazione, deve fornire innanzitutto un metodo aritmetico di decisione nei confronti dei casi concreti sottoposti dall'utente al sistema. Perchč il modello risulti aperto a tutte le possibili modifiche ed estensioni della rete, a ogni rete (o sottorete) viene assegnato un modello di dimensioni standard, comprendente tre sottoinsiemi distinti di numeri saturi.
A esplicazione delle teorie esposte, come esempio pratico viene presentato un modello matematico, aperto e dinamico, d'una sottorete della rete deontica plurinazionale relativa alle condizioni per il matrimonio; tale sottorete, a sua volta, inizialmente comprende le sottoreti relative alle legislazioni di Spagna, Francia e Italia, ma in un secondo momento viene estesa a includere anche la sottorete relativa alla vigente legislazione belga.

vai al testo integrale / see full text