Informatica e diritto, XLII Annata, Vol. XXV, 2016, n. 1, pp. 195-202

Francesco Riccobono

Vittorio Frosini

Riassunto: Il saggio propone una riflessione sulla rilevanza dell’azione di Vittorio Frosini per la diffusione dell’informatica nel campo della giurisprudenza pratica e teorica in Italia a partire dall’ultimo trentennio del Novecento. Viene ripercorsa la ricca produzione saggistica sull’informatica e sul rapporto fra informatica e diritto – caratterizzata da un metodo di studio dove informazione tecnico-scientifica, precisione giuridico-legale e sensibilità sociale non vengono mai disgiunte – e viene richiamato il ruolo di Frosini nella fondazione dell’Istituto di Teoria dell’Interpretazione e di Informatica Giuridica dell’Università di Roma “La Sapienza”, nel 1986, e dell’ANDIG, nel 1987.

Sommario: 1. Introduzione – 2. Vittorio Frosini (1922-2001) – 3. Renato Borruso (1928-2014) – 4. Ettore Giannantonio (1932-2002) – 5. Gli sviluppi degli studi di Informatica giuridica e Diritto dell’informatica

Abstract: This paper provides a reflection on the importance of Vittorio Frosini’s action toward a spread of the information technology in the field of law and legal science in Italy, starting from the last thirty years of the XX century. It is examined his rich essay production on information technology and on the relationship between information technology and law. His method of study distinguishes itself for the cohesion of technical-scientific information, legal precision and social sensitivity. At last Frosini’s role is important in the foundation of the Interpretation Theory and Information Technology Institute of the University of Rome “La Sapienza”, in 1986 and of ANDIG in 1987.

vai all'anteprima / see preview