Informatica e diritto, IX Annata, Vol. IX, 1983, n. 3, pp. 88-108

Rodolfo Pagano

Aspetti economici e giuridici delle banche dati

L'espressione "banca dati" viene di solito impiegata per indicare sistemi automatici di raccolta, conservazione, elaborazione e ricerca di dati di qualunque tipo. Tuttavia, nella letteratura specialista dei vari Paesi, in riferimento a tale espressione sono state elaborate numerose definizioni che fondano la distinzione tra il concetto di "banca dati" e quello di "base di dati" sul contenuto e sul numero degli archivi o sulla quantità dei dati memorizzati. Intorno alle banche dati, comunque, si possono distinguere varie categorie di operatori (il produttore, il gestore (serveur), il distributore e il mediatore), con qualifiche e ruoli diversi. L'informazione è ormai divenuta una risorsa chiave, al pari dell'energia: si parla comunemente di "mercato dell'informazione" e il dominio delle nuove tecnologie in essa implicate consentirà certamente di controllare e influenzare anche gli strumenti tradizionali della stampa, della televisione, dell' editoria e della pubblicità. Ciò spiega il moltiplicarsi dei fenomeni di concorrenza o d'integrazione tra grandi società operanti in settori diversi e l'estendersi d'iniziative tendenti ad assicurare il controllo di questo mercato. Molteplici sono le ragioni del vantaggio conseguito dagli Stati Uniti nei confronti dell'Europa nel settore delle banche dati; nell'ambito europeo, però, agli interventi deliberati dai rispettivi governi in Gran Bretagna, Germania e Francia, non corrispondono in Italia né un valido indirizzo programmatico né definiti riferimenti normativi. Nell'articolo sono forniti alcuni dati relativi al mercato mondiale dell'informazione automatizzata, all'ammontare dei costi d'impianto e gestione delle banche dati, alle modalità del loro ammortamento e all'individuazione dei costi di consultazione dei servizi informativi elettronici in dipendenza della forma contrattuale utilizzata. Altre indicazioni riguardano le principali banche dati accessibili dall'utente italiano e le condizioni previste per la consultazione. Quanto ai problemi giuridici collegati con l'impiego delle tecniche informatiche, l'Autore evidenzia soprattutto quelli relativi alla proprietà intellettuale delle informazioni utilizzate nelle banche dati, alla responsabilità nei confronti dell'utente del sistema e all'accesso da parte dell'organo legislativo ai sistemi informativi gestiti dalla Pubblica Amministrazione. In allegato all'articolo è riprodotto un elenco di repertori e periodici d'informazione sulle basi di dati. 

vai al testo integrale / see full text