Informatica e diritto, II Annata, Vol. II, 1976, n. 3, pp. 406-453

Antonio Anselmo Martino

Registro dei diritti reali e ausilio elettronico

Premessa la descrizione del sistema di registrazione dei diritti reali in vigore nella repubblica Argentina prima del 1968 e delle modificazioni ad esso successivamente apportate (decreti legge 17.711 e 17.801 del 1968), vengono illustrati la struttura e il funzionamento del registro della proprietà immobiliare della città di buenos Aires. Tale registro si basa sulla tecnica del "foglio reale", in cui viene assunto come elemento fondamentale di riferimento il bene immobile nella successione delle sue vicende giuridiche, ed è caratterizzato da tre tipi d'annotazioni: una sul foglio reale e le altre, rispettivamente, su microfilm e nelle memorie dell'elaboratore del Centro elettronico cui è affidata la gestione dei dati del sistema. Una speciale macchina consente d'inscrivere direttamente sul foglio reale il negozio giuridico da registrare, perforando nel contempo l'informazione su nastro di carta; i dati contenuti su questo nastro vengono poi trasferiti su nastro magnetico e registrati nelle memorie del Centro. Pur essendo sicuramente perfettibile, il sistema descritto costituisce attualmente, a livello mondiale, una delle realizzazioni più interessanti nel settore. A complemento dell'articolo sono riprodotte alcune appendici.

vai al testo integrale / see full text