Informatica e diritto, VI Annata, Vol. VI, 1980, n. 2-3, pp. 331-345

Benito Iperti

Brevi considerazioni su alcune strutture giuridico-fiscali

Brief remarks on Some Legal-Fiscal Structures

L'A. rileva che, in generale, è difficile individuare le caratteristiche formali della struttura della norma, in quanto il suo contenuto non è riconducibile ad alcun preciso schema espositivo. Questa considerazione è valida anche per la produzione normativa nel settore fiscale, la cui interpretazione è complicata dall' esistenza, accanto ai testi legislativi fondamentali, di una serie di provvedimenti modificativi, integrativi o sostitutivi degli stessi. La produzione dottrinaria sulla materia riguarda solo in piccola parte la disciplina dei casi pratici e la soluzione di quesiti concreti e risulta pertanto utilizzabile quasi esclusivamente dagli specialisti: il contribuente non dispone quasi di strumenti che gli consentano una conoscenza adeguata e chiara della normativa fiscale ed è quindi nella necessità di ricorrere all'opera degli intermediari. In quest'ambito un notevole sforzo d'inquadramento e semplificazione delle realtà giuridiche è rappresentato dall'obbligo imposto al contribuente di compilare moduli e redigere scritture obbligatorie. I vantaggi che l'informatica è in grado di offrire nel campo fiscale possono interessare prevalentemente il giurista o il contribuente a seconda che l'elaboratore elettronico venga utilizzato per la realizzazione di archivi di dati (legislativi, giurisprudenziali, dottrinali e relativi alla prassi amministrativa) o di sistemi automatici in grado di fornire un ausilio nella compilazione dei moduli e scritture obbligatorie o, addirittura, nella soluzione di casi pratici. In appendice è ipotizzato un archivio di documentazione fiscale contenente le sole leggi vigenti con l'integrazione di appositi commenti predisposti: per tale archivio sono illustrate la possibile struttura (in particolare le caratteristiche dei commenti che esso dovrebbe contenere), nonché le modalità di costruzione, aggiornamento e ricerca.

The A. notes that it is usually difficult to identify the formal characteristics of the structure of a rule, since its content cannot be reduced to any precise schematic form. This is also true of the normative production in the fiscal field, the interpretation of which is complicated by the existence, besides the basic legislative texts, of a series of provisions for the modification, integration or replacement of the same. The doctrine on the subject is concerned only to a small degree with the discipline of practical cases and the solution of concrete questions and therefore it is used almost exclusively by specialists: the tax payer has hardly any instrument that allows him an adequate and clear knowledge of fiscal rules and thus has to sech the help of intermediaries. In this ambit the obligation of the tax payer to fill in forms and draft obligatory documents represents a considerable effort at arrangement and simplification of legal realities. The advantage that informatics is capable of offering in the fiscal field may principally concern the jurist or the tax payer depending on whether the computer is used to create data files (legislative, jurisprudential, doctrinal and for administrative operations) or for automatic systems capable of furnishing an auxiliary in the compilation of forms and obligatory documents or, even in the solution of practical cases. In the appendix a fiscal documentary file is proposed containing only the laws in force with the integration of pre-arranged comments; the possible structure (in particular the characteristics of the comments that it should contain), as well as the methods of construction, up-dating and search are illustrated for such a file.

vai al testo integrale / see full text