Informatica e diritto, V Annata, Vol. V, 1979, n. 2, pp. 127-143

Ettore Giannantonio

Il progetto EURONET

Nel giugno del 1971 il Consiglio dei Ministri della ComunitÓ europea ha approvato una risoluzione per l'incoraggiamento e il coordinamento delle attivitÓ degli Stati membri nel campo dell'informazione e della documentazione scientifica e tecnica.
Tra le altre iniziative dirette a stimolare il progresso nel settore Ŕ stato deciso di realizzare una rete europea di trasmissione dei dati relativi appunto all'informazione e alla documentazione scientifica e tecnica, che consenta agli utenti di accedere mediante terminali alle basi di dati dei vari Paesi della ComunitÓ. Il Comitato costituito allo scopo, dopo una ricerca durata circa tre anni, ha elaborato due piani triennali per il 1975-77 e il 1978-80.
La rete di trasmissione di dati del progetto EURONET consiste attualmente di 4 nodi (network switching nodes) posti a Parigi, Londra, Francoforte e Roma e di 5 concentratori (remote concentrators) posti a Bruxelles, L'Aia, Dublino, Copenhagen e Lussemburgo. ╚ prevista la realizzazione di tre principali servizi per gli utenti: un servizio di documentazione e una serie di corsi d'istruzione sull'EURONET e sulla possibilitÓ da esso offerte; un programma di traduzione automatica delle lingue usate nelle varie banche di dati e infine uno studio per l'armonizzazione dei sistemi di ricerca.
Le banche di dati della rete sono attualmente pi¨ di cento, divise in sei settori.

vai al testo integrale / see full text