Informatica e diritto, XXXVII Annata, Vol. XX, 2011, n. 1-2, pp. 453-476

Aldo Gangemi, Enrico Daga, Alberto Salvati, Gianluca Troiani, Claudio Baldassarre

Linked Open Data for the Italian PA: The CNR Experience

Linked Open Data per le pubbliche amministrazioni: il progetto sui dati del CNR

Riassunto: La tabella di marcia definita dal governo italiano per la pubblicazione di Linked Open Data da parte delle Pubbliche Amministrazioni segna il passo. Sono state fatte molte sperimentazioni, ma nessuna iniziativa ufficiale che possa configurarsi come progetto nazionale ha preso il via, né è stato annunciato un impegno istituzionale su larga scala in tale direzione. In questo articolo descriviamo il progetto "Linked Data" realizzato sui dati del Consiglio Nazionale delle Ricerche, ne illustriamo gli aspetti tecnici, sociali e giuridici e confrontiamo tale esperienza con le altre attività e progetti sviluppati dal Semantic Technology Lab dell'Istituto di Scienze e Tecnologie Cognitive del CNR. Nel progetto realizzato sui dati CNR i data sets sono generati sulla base di una ontologia altamente modulare basata su patterns, arricchiti attraverso inferenze e tecniche di trattamento del linguaggio, e infine integrati fra di loro e con risorse esterne applicando il modello del Linked Open Data. I dati sono intrecciati secondo differenti parametri in modo da consentire l'implementazione di funzioni molteplici, quali navigazione e ricerca della struttura organizzativa secondo ogni prospettiva, ricerca di esperti, confronto di competenze, ecc.

Abstract: Italy's schedule for publishing Linked Open Data from public administrations is laying behind. Several experiences have been made, but not much is officially starting as far as national projects are concerned, or large-scale institutional commitment is provided. In this paper we describe the experience of Italian National Research Council (CNR) linked open data, the technical, social, and legal issues associated, and relate the experience to other activities that are being carried out by the Semantic Technology Lab. With the use case implemented for CNR, RDF-OWL datasets are generated on the basis of a highly modular, pattern-based ontology, are enriched by means of inferences and NLP techniques, and eventually integrated with linked open data. They are presented in different interaction modes that embrace important tasks such as navigation and search of organizational knowledge from any point, expert finding, competence matching etc.

vai al testo integrale / see full text