Informatica e diritto, XXII Annata, Vol. V, 1996, n. 2, pp. 89-108

Angelo Gallizia

Praxeonomia e praxeologia nell'informatica giuridica

L'A. sintetizza il c.d. caso Grosseto, relativo ad un rifiuto, da parte dell'Ufficio dei Registri Immobiliari di Grosseto, meccanizzato a norma della l. 52/1985, di trascrizione di un atto notarile costitutivo di un diritto di usufrutto su un diritto di superficie, poiché il programma informatico di quell'ufficio non consentiva che su un bene immobile edificato in diritto di superficie fosse attribuito ad un soggetto l'usufrutto e ad un soggetto differente la nuda proprietà. Il caso viene richiamato per mettere in luce alcuni dei problemi giuridici derivanti dall'applicazione dell'informatica all'attività giuridica, problemi che l'A. approfondisce attraverso i seguenti punti specifici: software e sistema normativo; quando il software "decide" sui diritti soggettivi; La legittimazione del software normativo; informatica e antinomie strutturali della pubblicità legale; il software portatore e attuatore di disposizioni normative; il controllo dei dati; pubblicità debole; la fine della nota; la fine della sottoscrizione; il Registro delle imprese, un registro particolare; domande, descrittori, affidabilità.

vai al testo integrale / see full text