Informatica e diritto, X Annata, Vol. X, 1984, n. 2, pp. 189-223

Mario Fameli

Analisi d'una base di dati giuridici specializzati: problemi d'ottimizzazione delle strategie di ricerca delle informazioni

Sommario: L' archivio elettronico "Dottrina e dibattito giuridico" curato dall'Istituto per la documentazione giuridica del CNR di Firenze; 1.1. L'attuale strutturazione indifferenziata dei dati e l'ipotesi d'una loro possibile stratificazione; 1.2. La categoria dei dati c.d. primari; 1.3. La categoria dei dati c.d. secondari; 1.4. Il riassunto; 1.5. Le fonti di spoglio: l'attuale metodologia; ammissibilitą della selezione solo se tendente a eliminare scritti non giuridici; uso diverso del termine "selezione"; 1.6. Tecniche concorrenti al reperimento automatico dei dati: indicizzazione e classificazione; 1.7. Altre caratteristiche dell'archivio: periodo coperto; problema dell'arretrato. Dal generale al particolare: dalla struttura complessiva dell'archivio di dottrina giuridica all'individuazione d'insiemi di dati omogenei per materia; 2.1. Ipotesi d'una metodologia restrittiva nell'accesso al materiale bibliografico di diritto e procedura penale: il canale di ricerca CT e i dati penalistici provenienti da Centri di spoglio diversi da quello di diritto penale sostanziale e processuale; 2.2. Il canale CD come strumento di ricerca per la conoscenza dell'entitą del patrimonio documentario d'interesse penalistico; 2.3. Enucleazione delle tematiche maggiormente ricorrenti nella dottrina penalistica registrata nell'archivio curato dall'Istituto per la documentazione giuridica (rinvio); 2.4. La "Bibliografia IDG" come modello di riproduzione e diffusione di datbibliografici a stampa; 2.5. Relazione diseguale tra acquisizione dei dati e loro analisi-interpretazione: opportunitą d'operare in direzione riequilibratrice con conseguente vantaggio sull'indice d'interesse all'uso dell'archivio "Dottrina". Valutazione del contenuto dei documenti penalistici archiviati in ordine alla ricostruzione d'un dato argomento sulla base del materiale estratto; 3.1. Limiti (di spoglio, cronologici e d'aggiornamento) alle aspettative dell'utente nella ricerca automatica; 3.2. Vantaggi della ricerca automatica: le possibilitą offerte dall'elaboratore e le modalitą del reperimento; 3.3. Problemi d'ottimizzazione delle strategie di ricerca; 3.4. Esempio d'analisi in tema di "causa d' onore": rassegna documentaria. Il dibattito de jure condendo prima e dopo l'entrata in vigore della l. n. 442 del 1981. Posizioni della dottrina e della giurisprudenza; 3.5. Utilitą della predisposizione di "schede-guida"; l'esigenza d'una maggiore collaborazione tra informatici e giuristi.

vai al testo integrale / see full text