Informatica e diritto, XXXV Annata, Vol. XVIII, 2009, n. 1, pp. 29-45

Davide De Grazia

L'Internet Governance tra tecnica, politica e diritto

L'Internet Governance "in senso stretto" può essere definita come l'insieme delle funzioni e dei processi decisionali che hanno ad oggetto la gestione delle infrastrutture, fisiche ma soprattutto logiche, che costituiscono il veico lo della comunicazione via Internet. Tale gestione richiede una "azione congiunta, dei governi e/o degli operatori privati delle reti interconnesse, tendente a stabilire accordi relativi agli standards, alle policies, alle regole, alla loro applicazione e alle procedure di risoluzione delle controversie che devono trovare applicazione con riguardo alle attività di interconnessione globale". Dal 1998 queste funzioni sono svolte dall'Internet Corporation for Assigned Names and Numbers, società senza fini di lucro con sede a Marina del Rey e soggetta alle disposizioni del California Corporations Code. La "nuvola retorica" che fino ad oggi ha avvolto l'ICANN ha nascosto alla vista dell'opinione pubblica internazionale la vera natura delle funzioni esercitate dalla corporation. Il mito del carattere meramente tecnico di queste funzioni ha costituito il facile escamotage per eludere il problema della legittimazione politico-democratica dell'ICANN. L'analisi degli atti e delle decisioni (dalla definizione dei confini del namespace alla creazione di nuovi nomi di dominio di primo livello, alla delegazione delle funzioni di registry, all'accreditamento dei registrar, alla definizione delle policies relative all'uso delle risorse numeriche e alfanumeriche di identificazione, alla risoluzione dei relativi conflitti) convince però che si è in presenza non di mero coordinamento tecnico, ma di esercizio di funzioni propriamente politico-amministrative, incidenti su diritti e libertà fondamentali come la libertà di manifestazione del pensiero, di associazione, di stampa, di iniziativa economica e così via. L'attività dell'ICANN è fortemente condizionata dal governo statunitense, che mantiene tuttora un "potere di vita o di morte" sulla autorità della corporation sulla radice di Internet. I tempi sono ormai maturi perché il problema della legittimazione globale allo svolgimento di queste funzioni sia finalmente affrontato a partire dal fondamentale principio della rule of law.

Sommario: 1. Premessa - 2. L'Internet Governance - 3. La radice logica di Internet come infrastruttura essenziale - 4. La gestione della radice attuata dall'ICANN - 4.1. La natura politico-amministrativa delle decisioni dell'ICANN - 4.2. La relazione tra l'ICANN e il governo statunitense - 5. Conclusioni: Internet e la rule of law

vai al testo integrale / see full text