Informatica e diritto, XXII Annata, Vol. V, 1996, n. 2, pp. 125-138

Alfonso Contaldo

L'outsourcing dei Gruppi Chiusi di Utenti: la gestione innovativa delle reti integrate

L'outsourcing dei Gruppi Chiusi di Utenza (CUG) è l'affidamento in tutto o in parte di un sistema di telecomunicazioni di un'impresa, azienda o ente ad un soggetto esterno. Si tratta, afferma l'A., dell'aspetto più innovativo apparso nella contrattualistica sui servizi di telecomunicazioni in Italia: banche, istituzioni finanziarie ed agenzie sono dotate da anni di una propria rete, la cui disciplina è indicata dal Codice Postale; la recente disciplina comunitaria e nazionale, tuttavia, ha introdotto nuove problematiche. L'A. procede ad una definizione dell'outsourcing del CUG, per poi delineare la specificità del Gruppo Chiuso di Utenti, soffermandosi in particolare sull'aspetto di rilevanza giuridica delle possibili fattispecie contrattuali attraverso le quali l'impresa o l'ente realizzano l'obiettivo del trasferimento all'esterno di funzioni e attività connesse alle telecomunicazioni. Poiché è il corretto funzionamento del sistema a costituire il vero oggetto della prestazione, l'outsourcing determina una prevalenza dello schema della fornitura di servizi sulla tradizionale configurazione dei contratti di godimento di beni.

vai al testo integrale / see full text