Informatica e diritto, XXXII Annata, Vol. XV, 2006, n. 2, pp. 7-30

Renato Borruso

La tutela della riservatezza dei dati personali

Sommario: 1. I precedenti della tutela della riservatezza apprestata dal Codice: l'inibizione dell'abuso dell'immagine altrui (art. 10 c.c. e 96, 97, 98 l. dir. d'autore del '41). 2. Il fattore scatenante dell'improvviso acuirsi dell'esigenza di protezione: l'avvento dei mega-computers negli anni cinquanta-sessanta. 3. La novità più grande: l'inibizione della formazione dell'informazione: la limitazione della libertà di ricerca e l'esonero per le raccolte aventi fini esclusivamente personali. 4. Il trattamento dei dati nominativi: un'esagerazione. 5. La libertà di procedere al trattamento riconosciuta in via di principio dal legislatore ai privati e agli enti pubblici economici. 6. La libertà di trattamento per l'informatica giuridica. 7. Il vincolo imposto al trattamento da parte degli enti pubblici: necessità (o utilità) per lo svolgimento di funzioni istituzionali. Il rilevante interesse pubblico richiesto per i dati sensibili. 8. La comunicazione dei dati da parte di enti pubblici. 9. I rapporti tra Stato e cittadino sul versante della Sicurezza dello Stato. 10. L'istituzione del Garante. 11. La notificazione del trattamento al Garante: quando necessaria. I dati parasensibili. 12. L'informativa all'interessato. 13. I caratteri che devono possedere i dati oggetto di trattamento. 14. Il consenso dell'interessato: caratteri che deve possedere. 15. Casi in cui il consenso non è richiesto o, invece, non è sufficiente. 16. Il consenso per i dati sanitari. 17. L'opposizione al trattamento da parte dell'interessato. 18. Il diritto di accesso. 19. La sicurezza dei dati. 20. I difetti principali del Codice. 20.1. Omessa definizione di riservatezza. 20.2. Esonero dei giornalisti. 20.3. L'eccessività dei poteri del Garante. 20.4. La mancata differenziazione delle banche dati. 20.5. L'uso occasionale dei nomi. 20.6. L'ambiguo carattere di libertà del consenso del titolare del nome. 21. Conclusioni.

vai al testo integrale / see full text