Informatica e diritto, XIII Annata, Vol. XIII, 1987, n. 3, pp. 143-156

Maurizio Italo Balla

Introduzione e sviluppo delle tecnologie informatiche presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Applicazioni realizzate e sviluppi futuri

L'Ufficio per l'informatica e la telematica del Gabinetto della Presidenza del Consiglio dei ministri è stato formalmente istituito, con apposito decreto, nel febbraio del 1987. Compiti specifici dell'Ufficio sono, oltre alla gestione e allo sviluppo del sistema informativo centrale e della rete telematica della Presidenza, la predisposizione di basi informative automatizzate relative all'attività dell'Esecutivo e il coordinamento del processo d'informazione dei vari dipartimenti, servizi e uffici della Presidenza.
L'attività dell'Ufficio, pur tendendo a risolvere con le più moderne tecnologie informatiche specifici problemi di documentazione e di gestione amministrativa, è rivolta in modo particolare a potenziare le funzioni decisionali e a incrementare le capacità lavorative degli operatori individuali. Di conseguenza, il sistema informativo della Presidenza del Consiglio è stato sviluppato secondo un'architettura distribuita, ma anche con talune funzioni integrate centralmente. Esso si basa, oltre che sull'elaboratore centrale della Presidenza, su sistemi periferici e su una rete di telecomunicazioni cui sono collegati sia gli utenti della Presidenza che gli host computers esterni.
I sistemi periferici comprendono sistemilocali "chiavi in mano" e stazioni periferiche multifunzionali. Tra i primi, basati sulla struttura delle banche di dati  e sull'impiego di linguaggi della quarta generazione, sono particolarmente importanti il sistema del servizio editoria, il sistema dell'Ufficio affari amministrativi contabili e patrimoniali e il sistema dell'Ufficio del personale. Le stazioni periferiche multifunzionali consentono invece lo svolgimento, in maniera integrata, di una serie di funzioni tra cui il collegamento a host computers e reti esterne, oltre che all'elaboratore centrale della Presidenza. Il servizio di documentazione automatica, invece, rende possibile la consultazione di numerosi archivi elettronici, tra cui quelli della Camera, della Cassazione, dell'ISTAT e della CEE (Celex).
La rete interna di telecomunicazione per la trasmissione dei dati consente l'accesso ai sistemi esterni e all'elaboratore centrale della Presidenza.
Infine, al sistema informatico centrale, basato su un elaboratore di media potenza, sono affidate alcune importanti funzioni, quali il monitoraggio dell'attività di Governo e la gestione della banca dei dati relativi agli atti d'indirizzo e controllo del Governo sulle leggi regionali.

vai al testo integrale / see full text